Storie sulle Tele

come prima

come prima
Io “non voglio che vada tutto bene”
Non come lo intendi tu…
Non voglio che passi e tutto torni come prima!
Prima quando?!:
A quando vivevi in prospettiva di una o due settimane di ferie all’anno?
A quando non avevi un attimo di tempo né per te tanto meno per chi per te conta?
A quando le priorità erano quelle dettate dal potere e dalla televisione?
A quando i bambini non avevano tempo di giocare, giocare veramente e magari farsi pure qualche sana ora di “noia”, o inattività?!
A quando incontrare un amico, fermarti a prendere un caffè, ascoltare e voler comunicare e condividere davvero erano solo impegni segnati in agenda?
A quando correvi alla cieca come un treno, come un automa, senza neanche sapere perché lo stavi facendo?
A quando il tuo vicino non sapevi neanche chi fosse, mentre ora canti con lui sul balcone?
A quando davi tutto per scontato, la vita, gli altri, te stesso?
No io non voglio che vada tutto bene il prima possibile, voglio che Serva!
Voglio che tu possa affrontare tutto, anche superarlo certo, ma che poi abbia seminato un seme dentro di te, un seme vivo, reale che ti faccia anche solo in parte, anche solo poco modificare qualcosa.
Vorrei che gli eventi fossero visti come Maestri e non vissuti in apnea.
Vorrei che tutto andasse così in profondità in ognuno di noi da smuovere un’apocalisse dentro.
Non servono gesti clamorosi, anche se auspicabili, basterebbe anche solo un seme…

No Comment

Leave a Reply

Newsletter

Scarica gratuitamente la guida "11 punti sul lavoro energetico con le Tele Spirituali"
Ricordati di spuntare l'accettazione della privacy e ricordati che non riceverai spam. Lo scopo della guida è farti capire cos'è e come iniziare a lavorare in modo pratico, con una Tela Spirituale, per la tua crescita personale.

Categorie blog