Storie sulle Tele

Indagare sè stessi

Indagare sè stessi
Ci sono due modi di indagare se’ stessi…. Il primo, che ho sempre usato ed il più tossico e controproducente è quello di evocare ogni nostra parte per alimentare un loop di dolore, malinconia, attaccamenti al passato, a ciò che è stato e non può più tornare. A ciò che era preferibile al presente e a tutta una lunga lista personale di motivazioni, volte comunque a non integrare nulla di fatto, ma cavalcare in modo poi sterile, limitante e perverso un eco che ci isola sempre di più dalla realtà, ci aliena.
Il secondo modo invece è spinto dal desiderio e diritto di sapere, per reintegrare, scremare e tentare di reincarnare, se non di fare anche meglio. Ma sempre e comunque a beneficio di tutte le tue parti, comprese quelle presenti e quelle che ancora non si sono espresse o palesate.
In quest’ultimo caso evocare significa abbracciare con infinito amore, compassione e gratitudine ogni cosa. Ogni cosa fatta e subita, ogni ombra e luce ma con la consapevolezza che non vuoi più essere definito. Non vuoi più identificarti con metà del racconto.
Vuoi sapere e giocare ancora. Vuoi trovare il modo di partecipare, scegliendo certo Valori e qualità di riferimento, ma sempre con la possibilità di scoprire di più, Essere di più.
Nel primo approccio ho sofferto in modo indicibile e non ci sono parole per poter trasmettere il tormento e baratro costante che ti divora… Nel secondo c’è saggezza, aria di un primo giorno di primavera e l’incognita del “cosa succederà adesso? “….
Beh…. 43 anni è un tempo sufficiente per aver espresso il primo modo. Adesso è davvero arrivato il tempo di raccontare qualcosa di anticamente nuovo💜🌿

No Comment

Leave a Reply

Newsletter

Scarica gratuitamente la guida "11 punti sul lavoro energetico con le Tele Spirituali"
Ricordati di spuntare l'accettazione della privacy e ricordati che non riceverai spam. Lo scopo della guida è farti capire cos'è e come iniziare a lavorare in modo pratico, con una Tela Spirituale, per la tua crescita personale.

Categorie blog